I piccioni sono una specie problematica per le città in quanto sporcano monumenti ed edifici storici. Vediamo quali sono i danni che provocano alle nostre aree pubbliche e quali rimedi sono stati adottati dai comuni italiani.


Gli escrementi (guano) del “piccione di città” sono un problema per l’igiene urbana in generale e per il patrimonio artistico dei nostri centri storici in particolare, senza contare le malattie che possono essere trasmesse all’uomo e agli animali domestici.

Di recente, a Perugia è stato segnalato dal sito d’informazione Perugiatoday* lo stato di degrado in cui si trova una pittura a fresco di una madonnina settecentesca. In questo caso, oltre al degrado dovuto agli escrementi degli uccelli, si aggiunge la mancanza di azioni atte a proteggere il  patrimonio artistico dall’attacco di questi volatili. 

 

Quali danni creano i piccioni, nello specifico, alle nostre città?

Il danno immediatamente visibile è il degrado esteriore delle strutture architettoniche urbane. 

Il danno creato dai piccioni al patrimonio artistico delle città è legato soprattutto al guano. Gli escrementi di questi uccelli sono in grado di reagire chimicamente con i componenti delle strutture di pietra o di cotto, mettendo a rischio il museo a cielo aperto del nostro Bel Paese.

Si deve anche considerare l’azione fisico-meccanica delle unghie e del becco, che provoca micro fessurazioni delle superfici dei monumenti. Queste piccole spaccature create dai piccioni tendono ad allargarsi nel tempo per opera degli agenti atmosferici.

Ai punti sopra elencati, si aggiunge il problema della velocità di riproduzione di questi uccelli. I piccioni, infatti, hanno un ciclo riproduttivo che, grazie al nostro ambiente climatico, dura per l’intero anno, consentendo 5/6 covate e una sopravvivenza allo svezzamento del 45%. Dato che la nidiata è costituita da due uova, la popolazione è in grado di raddoppiarsi nell’arco di un solo anno.

 


Sei un privato o un’Amministrazione Pubblica? Se hai notato un’eccessiva presenza di piccioni nella tua città, contatta il nostro reparto di allontanamento volatili e piccioni.

CONTATTA IL NOSTRO REPARTO


 

 

I Comuni italiani si stanno muovendo per cercare delle soluzioni*

La cattiva convivenza con i piccioni accomuna moltissime città, da Nord a Sud dell’Italia. Per arginare il problema, i principali Comuni italiani hanno adottato diverse strategie.

A Milano, Venezia e Roma è stato ordinato il divieto di alimentazione dei piccioni su tutto il territorio cittadino.

A Napoli si è scelto di adottare una soluzione differente: la sterilizzazione farmacologica. I piccioni vengono alimentati con mangime antifecondativo.

Nei comuni della Sardegna, grazie ad una delibera della giunta regionale si è dato il via all’utilizzo della falconeria per allontanare piccioni e altri volatili dai luoghi pubblici. Resta inteso che il ricorso ai falchi è un rimedio temporaneo, che necessità di essere integrato con soluzioni a carattere permanente come ad esempio i dissuasori contro piccioni.

 

Professionisti nell’allontanamento volatili o “fai-da-te”?

Per allontanare i piccioni dai luoghi privati e pubblici (come scuole, parchi o piazze) è necessario l’intervento di una ditta specializzata, in quanto servono procedure e prodotti specifici per risanare le aree infestate. No alle pratiche “fai-da-te”, che possono mettere in serio pericolo la salute: ricordiamo infatti che il rischio di contagio è molto alto. Il materiale raccolto, inoltre, non può essere trattato con superficialità: va infatti smaltito presso siti autorizzati.

L’intervento di un’azienda specializzata, oltre a risolvere il problema nel breve termine, permette anche di trovare la soluzione migliore per prevenire future situazioni sgradevoli e pericolose. Ad esempio, una ditta specializzata nell’allontanamento volatili è in grado di installare specifici dissuasori per gli uccelli. Inoltre, in collaborazione con le pubbliche amministrazioni, la ditta abilitata può coordinare eventuali servizi di somministrazione mangime anti fecondativo, con lo scopo di  ridurre la presenza di piccioni in città.

 

Approfondisci l’argomento “Metodi per allontanare i piccioni“.

 


Fonti*