DISINFESTAZIONE MOSCHE

COME ALLONTANARE LE MOSCHE

Problema delle mosche: trovare rimedi contro le mosche è una delle problematiche più comuni. Per capire come allontanare le mosche bisogna sapere che queste si trovano soprattutto vicino ai rifiuti e al materiale organico.

Nelle aree sensibili, la presenza di mosche va controllata attraverso l’attivazione di un programma di lotta integrata specifico per la realtà in oggetto.

La migliore “trappola per mosche” inizia dalla valutazione della possibilità di operare un’azione di pest proofing, tramite l’eliminazione dei punti di accesso e proliferazione delle mosche.

Parallelamente bisogna applicare le misure di contenimento più idonee al caso specifico, prediligendo quelle dal minore impatto ambientale.

CONTATTACI PER PROBLEMI CON LE MOSCHE

Common_housefly_01 Disinfestazione Mosche
Schermata-2017-03-13-alle-13.04.42 Disinfestazione Mosche

All’interno di strutture sensibili è possibile installare una rete di trappole luminose a pannello collante, che consentono la cattura degli insetti alati (come ad esempio le mosche) grazie all’azione combinata della sorgente di luce attinica e di un apposito pannello collante.

RIMEDI PRATICI CONTRO LE MOSCHE

Come detto, quindi, la migliore trappola per mosche è la difesa passiva: che non è altro che cercare di limitare i punti di accesso delle mosche nell’edificio.

Ecco alcuni rimedi utili contro lo mosche:

  • Verifica costante dello stato di integrità strutturale di pareti, porte, finestre, ecc.
  • Applicazione di zanzariere alle finestre e siliconatura di telai ed infissi.
  • Installazione, nei reparti di produzione, di doppie porte a battente.
  • Individuazione di apposite aree isolate per la raccolta dei rifiuti.
  • Costante pulizia per aspirazione o lavaggio dei pavimenti, dei tavoli di lavorazione e degli impianti.

Il secondo passo per eliminare il problema delle mosche si basa sull’applicazione contemporanea di una serie di tecniche di controllo volte a colpire il ciclo biologico dell’insetto infestante nei suoi diversi stadi vitali in modo tale che la sinergia tra i vari sistemi adottati, consenta di contenere le infestazioni bloccandole agli stadi di larva, pupa ed adulto.

Questo consente di ottenere risultati maggiori minimizzando l’utilizzo dei prodotti chimici.

Piano di prevenzione

A questo scopo è necessario pensare un piano di prevenzione da attivare fin dalla primavera, quando le infestazioni delle mosche iniziano ad intensificarsi, con l’applicazione combinata di metodiche a basso impatto ambientale, ovvero sistemi per la cattura degli adulti e trattamenti residuali nei luoghi di maggior aggregazione.

Nelle aree dove vi sono focolai di sviluppo saranno svolti trattamenti antilarvali ed interventi di lotta biologica nei confronti delle pupe. In caso di necessità il contenimento degli adulti verrà svolto attraverso trattamenti a carattere adulticida, condotti in orario notturno nelle aree di maggior criticità.

Monitoraggio-alati_Operatore Disinfestazione Mosche
30Ott
Ufficio Tecnico
Project Leader – Area Milano

Gico Systems e Galileo Ingegneria, aziende leader nei rispettivi settori, con una consolidata presenza sul mercato nazionale intendono presentarsi congiuntamente sul mercato per diventare punto di riferimento in un ambito molto specialistico della sicurezza sul lavoro rivolgendosi alle aziende dei settori immobiliare, industriale e commerciale a livello nazionale, con obiettivi ambiziosi di crescita in un […]

Read more

25Giu
Lavori in quota | Safety & Vertical Solutions
Pulizia facciate: per una grande parete ci vuole una grande azienda.

Spesso si tende a pensare che la pulizia delle facciate riguardi soltanto le enormi facciate vetrate che costituiscono, per esempio, i grattacieli e che chiunque possa eseguire una pulizia vetri a regola d’arte. Non è così. I professionisti del settore sanno bene che ogni materiale di cui è composta una facciata richiede una tecnica diversa […]

Read more

23Mag
Disinfestazione
Le specie di zanzara più comuni in Italia.

In Italia vi sono tre specie di zanzare che hanno una diffusione maggiore: la zanzara comune (Culex Pipiens),  la zanzara tigre (Aedes Albopictus) e la zanzara coreana (Aedes Koreicus), approdata in Italia nell’anno 2011.

Read more