Le punture delle cimici del letto sono uno dei problemi di questo periodo. I modi per risolverlo sono molteplici, ma c’è ne è uno su cui è giusto fare un focus: il Trattamento con alte temperature.


Cosa sono le cimici del letto?

La cimice del letto (Cimex lectularius) è un ectoparassita ematofago di mammiferi e uccelli. Questo parassita, a differenza di altri, non vive sul corpo dell’ospite ma preferisce colonizzare l’ambiente circostante.

Per questo le strutture alberghiere, le abitazioni, i nidi di uccelli e le tane degli animali sono i luoghi più sensibili a questo tipo di infestazione.


Ti potrebbe interessare ancheCimici dei letti: Come nascono, dove vivono e come scoprire un’infestazione


Cosa fa una puntura di cimice del letto?

Nonostante non siano vettori di malattie, la puntura delle cimici del letto determina arrossamento cutaneo e insorgenza di forte prurito che possono sfociare in reazioni allergiche anche piuttosto violente.

Per questo è fondamentale trovare il prima possibile le cimici da letto e capire come eliminarle.

Il modo migliore per farlo è quello del trattamento a caldo o trattamento con alte temperature.

Cos’è il trattamento a caldo?

Il trattamento a caldo prevede l’utilizzo di una macchina del calore e di termoventilatori, che collocati all’interno della camera alzano la temperatura fino a 70°C.

Questo consente di eliminare tutti gli stadi di sviluppo delle cimici del letto (uova, larve, pupe ed adulti) in modo ecologico, sicuro e senza l’utilizzo di biocidi, permettendo quindi la rapida disponibilità degli spazi subito dopo il trattamento.

E’ stato infatti provato che questi infestanti non tollerano le alte temperature. Pertanto per rimuovere il problema delle cimici del letto è necessario che l’ambiente raggiunga una temperatura stabile tra i 45°C e i 55° C. Nello specifico:

 

TEMPERATURE LETALI PER LE CIMICI DEI LETTI

Cimici del letto Temperatura in gradi centigradi Tempo di esposizione
Forme adulte e ninfe 45° C 15 minuti
Uova 45° C 60 minuti
Tutti gli stadi 50° C 1 minuto

 

L’intervento ha durata di 48 ore, nelle quali la stanza deve permanere chiusa e la macchina in funzione. Una volta passate le 48 ore, la stanza può essere riutilizzata previa pulizia.

Con il comune trattamento chimico, gli ambienti sono disponibili solo dopo 15/30 giorni dal trattamento.

Quali sono i vantaggi?

Ecco una lista di vantaggi pratici del trattamento a caldo:

  • Disinfestazione ecologica, completamente bio
  • Atossico per persone ed alimenti
  • Non lascia residui
  • Non necessita l’evacuazione degli ambienti
  • Applicabile in stabilimenti che lavorano produzioni biologiche
  • Applicabile in contesti abitativi senza autorizzazioni o restrizioni
  • Assoluta indipendenza da altre forniture
  • Immediato utilizzo dei locali trattati

Cosa devono fare le strutture per essere pronte al trattamento?

La disinfestazione da cimici del letto per gli Hotel o per le abitazioni è fondamentale, ma questi devono avere dei requisiti per ricevere il trattamento a caldo

Prima di tutto un consiglio: non spostare il mobilio una volta che l’infestazione è accertata per evitare la proliferazione della stessa.

Le strutture hanno bisogno, inoltre, di una presa elettrica quadripolare a 380 v e 16 A. Qualora l’immobile non ne sia provvisto, la si può richiedere ad Enel ed utilizzarla solo per effettuare il lavoro.

CONTATTACI PER PROBLEMI CON LE CIMICI DEL LETTO