Tempo di vacanze, inizia lo spostamento di persone verso i luoghi di villeggiatura. E l’aumento dei viaggi è proprio tra le cause che hanno favorito la proliferazione delle cimici da letto, parassiti ematofagi che attraverso il “trasporto passivo” infestano camere di hotel, creando disagi per coloro che vi soggiornano. Vediamo insieme come trovarle, in modo da poter attivare le necessarie procedure di disinfestazione prima che sia troppo tardi.


Le cimici da letto o cimici del letto, pur essendo ottimi deambulatori, effettuano brevi spostamenti perché amano rimanere nel loro nascondiglio. Vengono a noi attraverso il “trasporto passivo”, ovvero attaccandosi ai vestiti, alla biancheria da letto o da toilette che poi trasportiamo all’interno dei nostri bagagli.

La cimex lectularius (nome scientifico della cimice dei letti) infatti non vola, al massimo striscia ed è per questo motivo che ha bisogno di un “vettore” per effettuare spostamenti più ampi. Oltre alle valigie e agli abiti, la cimice dei letti può nascondersi nei mobili o all’interno dei libri.

 


Ti potrebbe interessare anche: Cimici dei letti: Come nascono, dove vivono


Cimici da letto nelle strutture ricettive: la causa dell’infestazione non è sempre la mancanza di igiene

Come abbiamo appena spiegato, le cimici dei letti viaggiano da un posto all’altro per mezzo di un trasportatore umano, che le muove attraverso oggetti nei quali esse possono rifugiarsi.  La cimex lectularius è quindi un insetto che può essere presente in ogni tipo di edificio, dall’hotel a 5 stelle all’ostello. Basta che qualcuno la porti.

Spesso si tende a pensare che le cause della presenza di un parassita in un dato ambiente siano prettamente di carattere igienico. La sporcizia e la mancata pulizia possono effettivamente favorire la presenza di infestanti come blatte e topi, ma per la cimice del letto questo discorso non vale.

La ragione per cui le cimici dei letti prediligono le strutture come gli hotel è data dall’alto numero di persone che le frequentano. Questi insetti si cibano di sangue e l’uomo è il loro bersaglio principale. La stanza di un albergo rappresenta la location ideale per colpire, in quanto le persone vi risiedono principalmente di notte per riposare e le cimici da letto si attivano durante le ore notturne.

 

Cimici da letto: come trovarle nelle strutture ricettive?

Premesso che è sempre consigliato avvalersi di personale specializzato e non agire in maniera autonoma, è importante sapere che un altro nome di cimex lectularius è cimice dei materassi.

Il riferimento non è casuale, infatti il materasso è tra i luoghi favoriti delle cimici dei letti. Questo perché raccoglie il calore emanato dal corpo delle potenziali vittime, oltre ad essere molto vicino alle stesse.

Altre zone dove è possibile intercettare le cimici da letto sono:

  • cuciture, giunture ed etichette del materasso
  • struttura del letto: testata, doghe e piedi portanti
  • mobili della zona letto: sedie, comodini e altri suppellettili
  • tappeti, moquette, carta da parati, tende, pedane
  • prese elettriche, viti, lampadari e rilevatori di fumo

 


Approfondisci l’argomento: Cimici da letto: come risolvere il problema con le alte temperature