Tormento estivo per eccellenza e vettore di molte patologie, la zanzara torna protagonista durante il World Mosquito Day, la giornata mondiale dedicata alla sensibilizzazione sul tema zanzare.


World Mosquito Day: perché una Giornata Mondiale della Zanzara?

Il 20 agosto è il World Mosquito Day, la Giornata Mondiale della Zanzara. Ma perché questa data e cosa si celebra esattamente in questo giorno?

La scelta del 20 agosto non è casuale, coincide infatti con l’anniversario della grande scoperta scientifica del premio Nobel Donald Ross: nel 1897 questo medico scoprì infatti la relazione tra zanzare e malaria, identificando in questi insetti alati l’agente patogeno alla base di questa malattia.

La Giornata Mondiale della Zanzara è quindi un momento per riflettere sulla pericolosità di questo infestante e sull’importanza della prevenzione per evitare la trasmissione di virus da parte di questo vettore.

 

Malattie trasmesse dalla zanzara: West Nile e non solo

Molte sono le malattie trasmesse dalla zanzara. Negli ultimi mesi abbiamo sentito parlare ampiamente della West Nile o Febbre del Nilo occidentale, una malattia trasmessa dalla zanzara Culex e che in rari casi può avere conseguenze gravi, come dettagliato in alcuni articoli di cronaca usciti di recente.


Ti potrebbe interessare anche: Virus West Nile: sintomi, prevenzione e cure


Oltre alla West Nile, vi sono altre patologie che possono essere veicolate dalle zanzare come la già menzionata Malaria, la Dengue e la Zika.

Per quanto riguarda queste malattie, difficilmente possono essere contratte in Italia e i casi segnalati sono in maggioranza di persone che hanno viaggiato all’estero e sono entrate in contatto con il virus nei paesi dove essi sono spesso riscontrabili (Leggi anche  Febbre Dengue: nuovi casi a Pistoia e Bologna e  Virus Zika: la febbre esotica da zanzara fa ancora paura).

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, le zanzare sono tra i vettori di malattie più pericolosi al mondo e ogni anno contagiano oltre 700 milioni di persone. Di queste, i decessi sono stimati in 1 milione in tutto il globo terrestre. Per questo è fondamentale la lotta contro questi insetti alati, non solo come prevenzione ma anche e soprattutto come monitoraggio continuo della popolazione di zanzare, in modo da tenere controllato lo stato dell’ambiente e garantire la salute pubblica.


Controlla le zanzare ed evita le malattie da loro trasmesse: scegli la disinfestazione.

SCOPRI DI PIU' SULLA DISINFESTAZIONE ZANZARE


La situazione in Italia: zone di maggiore infestazione della zanzara

Premesso che non esiste un osservatorio che si occupi della raccolta dati su scala nazionale, molte regioni hanno effettuato conteggi sulla popolazione di zanzare. Questo è possibile attraverso l’utilizzo di speciali trappole, grazie alla quale avviene la cattura degli esemplari adulti, che vengono poi analizzati per specie.

L’Ipla, società della Regione Piemonte che si occupa del controllo zanzare, ha segnalato un incremento nella presenza di zanzare a partire da luglio di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2017. Nello specifico, nelle settimane da metà luglio ai primi di agosto, la zanzara nostrana (Culex) ha raggiunto livelli del 50% maggiori all’anno scorso.

Per quanto riguarda L’Emilia Romagna, i dati raccolti dalle ASL e presenti sul portale zanzaratigreonline indicano che a maggio è stata riscontrata una presenza di Zanzara Tigre (Aedes albopictus) circa il doppio rispetto all’anno 2017.

 

Ma cosa ha favorito la maggiore proliferazione delle zanzare nel 2018?

Risposta scontata ma è tutta “colpa” del clima di questi mesi. L’alternanza di caldo e pioggia è stata infatti fondamentale:

  • con temperature attorno ai 30 gradi le zanzare completano il loro ciclo di sviluppo in meno di 10 giorni; questo spiega perché il periodo estivo è quello di maggiore infestazione;
  • la presenza d’acqua è un detonatore per la creazione di nuovi focolai. La Zanzara Tigre può deporre le uova anche in piccoli ristagni (come quelli di un sottovaso), mentre la Culex necessita di più acqua e si serve tendenzialmente di luoghi allagati.

 

Se non hai ancora provveduto ad una disinfestazione contro le zanzare, puoi chiederci un preventivo: grazie alle nostre sedi di Bologna, Venezia, Milano, Firenze, Perugia, Roma e Taranto siamo in grado di effettuare interventi adulticidi e larvicidi in tutto il territorio nazionale.