Perché le zanzare pungono? Ce lo chiediamo spesso. Ebbene, la ricerca scientifica dell’Università di Cincinnati ci spiega che tipo di correlazione c’è tra i cambiamenti climatici e le punture di zanzara.


La ricerca pubblicata il 1 maggio 2018 dall’Università di Cincinnati sulla rivista Scientific Reports, intitolata “Dehydration prompts increased activity and blood feeding by mosquitoes“, era tesa ad esaminare il cambiamento biologico delle zanzare in situazioni di siccità e disidratazione. 

La ricerca si è svolta in ambiente controllato, con vari gradi di idratazione e condizioni che riproducevano differenti ambienti climatici reali.

I risultati sono stati che le zanzare, sottoposte a periodi di disidratazione, hanno mostrato un’alterazione del metabolismo, un cambio delle attività e un incremento dell’assunzione di sangue. Le zanzare, quindi, pungono di più se disidratate. Non una buona notizia, se pensiamo alle estati calde che interessano il nostro Paese.

 


La bella notizia, però, c’è: il problema delle zanzare si può controllare grazie ai trattamenti larvicidi e adulticidi.

ALLONTANA LE ZANZARE CON LA DISINFESTAZIONE


 

Come non farsi pungere dalle zanzare?

 

Usare gli insettorepellenti

Si tratta di sostanze da spargere sul corpo per tenere lontano le zanzare. A tal proposito, va fatta una distinzione:

  • gli insettorepellenti sono un aiuto per cercare di diminuire la possibilità di farsi pungere, ma NON sono una soluzione
  • l’unica vera soluzione è fare prevenzione e usare degli accorgimenti per evitare che si formino ambienti favorevoli alla proliferazione delle zanzare e alla deposizione delle uova

 

zanzara-tigre Perché le zanzare pungono? Risponde la scienza

Evitare un ambiente favorevole alla proliferazione delle zanzare è la prevenzione migliore, assieme ad una disinfestazione professionale.

 

Coprirsi

Cerchiamo di uscire con abiti lunghi che coprano anche braccia e gambe, se vogliamo ridurre il rischio di essere punti.

 

Indossare abiti chiari

I colori chiari attirano molto meno le zanzare, quindi sono da preferire rispetto agli abiti scuri.

 

Stare attenti durante la sera e la mattina

I momenti della giornata in cui le zanzare sono maggiormente attive sono la sera e la mattina, pertanto sono due fasce orarie in cui siamo particolarmente a rischio e dobbiamo maggiormente osservare i consigli menzionati qui sopra. La zanzara tigre ad esempio punge soprattutto nelle ore più fresche, quindi al mattino presto e al tramonto.

 


Problemi di zanzare? Chiamaci per un preventivo senza impegno per la disinfestazione zanzare nella tua abitazione o azienda. Operiamo in tutto il territorio nazionale.

CONTATTACI


 

 

Come prevenire le punture di zanzara?

Come detto prima, la regola d’oro è avere delle accortezze per evitare che si formino luoghi particolarmente favorevoli alla riproduzione e alla vita delle zanzare. Cosa bisogna fare?

  • eliminare raccolte di acqua stagnante
  • svuotare sottovasi delle piante
  • coprire i bidoni in modo che non entri e stagni l’acqua piovana

Ricordiamo che le zanzare possono essere veicolo di trasmissione di malattie infettive. Il rischio è molto vicino a noi e ne abbiamo parlato nei seguenti articoli “Febbre Dengue: nuovi casi  a Bologna e Pistoia” e “Virus Zika: la febbre esotica da zanzara fa ancora paura


INVIACI UN MESSAGGIO

Il nostro team di esperti è pronto a risponderti sempre per qualunque necessità ed informazione.

Grazie ad uno staff tecnico altamente specializzato, siamo in grado di offrire un supporto personalizzato su scala nazionale. Gico Systems è infatti presente in tutta Italia e di recente ha potenziato la sua presenza locale con le nuove sedi di MilanoVeneziaFirenzeRoma e Taranto.