In relazione all’emergenza sanitaria che sta colpendo in questi giorni il nostro Paese, l’Associazione Nazionale di Categoria (A.N.I.D: “Buone pratiche per la Disinfezione delle superfici e dei locali a rischio diffusione Coronavirus”) ha condiviso con le aziende associate alcune indicazioni per ridurre la diffusione di Virus all’interno dei luoghi di lavoro.

Le metodiche da adottare, consistono nella saturazione volumetrica con nebbiogeni additivati da prodotto specifico, o più semplicemente Nebulizzazioni, e si distinguono da approcci meno strutturati che possono risultare non efficaci.

Queste attività vanno coordinate con quelle di pulizia delle superfici a cura delle imprese specializzate. Come si legge anche nell’articolo citato precedentemente, infatti, l’OMS raccomanda di “assicurare che le procedure di pulizia e disinfezione ambientale siano eseguite in modo coerente e corretto”.

L’obiettivo delle azioni attuate dalle aziende specializzate in Sanificazione Ambientale, è di ridurre la carica virale delle superfici mediante disinfezione, in particolare delle superfici più a contatto con le persone.

Come funziona la Sanificazione ambientale mediante Nebulizzazione?

  • Innanzitutto è necessario che all’atto della sanificazione degli ambienti non sia presente del personale all’interno della struttura da trattare. Gli operatori che attueranno la saturazione devono infatti ottemperare all’uso di tutti i DPI necessari e la saturazione volumetrica (se non localizzata) creerebbe rischio per i non addetti ai lavori durante l’attività.
  • Se la struttura presenta vari punti critici, per esempio come potrebbero essere per un Supermercato la zona casse, i punti di ascolto e l’area vendita, occorre concentrare l’attività su questi punti evitando di mantenere esposti quei tipi di packaging che possono rovinarsi se bagnati (carta e cartone), in quanto la nebulizzazione comporta la bagnatura delle superfici.
  • Una nebulizzazione, anche se localizzata, può provocare un effetto deriva, è necessario quindi che eventuali alimenti freschi siano allontanati dal locale da trattare.
  • È fondamentale dopo la saturazione volumetrica e/o disinfezione localizzata attuare una pulizia da parte di una ditta specializzata di materiali, attrezzature e superfici coinvolte mediante spugnatura e l’utilizzo di prodotti a base di alcool o ammoniaca.

 

Quanto costa il servizio di Sanificazione?

Il costo del servizio varia in base alla vastità dell’area da trattare, ma è sempre meglio confrontarsi con un professionista per definire le aree da trattare e fornire una planimetria della struttura al momento della richiesta.

 

Inoltre, Sabato 14 Marzo 2020, è stato previsto un credito d’imposta pari al 50% delle spese di sanificazione di ambienti e strumenti di lavoro per le Aziende che effettueranno Sanificazioni Ambientali nel 2020, come sottoscritto nel “Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, scaricabile cliccando qui.

Scrivici per maggiori informazioni.