I silos verticali sono comunemente usati dalle aziende per lo stoccaggio dei prodotti.

Tipiche applicazioni dei silos includono cereali, mangimi, prodotti agroalimentari, prodotti farmaceutici.

La manutenzione dei silos va eseguita periodicamente per evitare che i materiali al loro interno subiscano delle alterazioni.

In particolare, lungo la filiera agroalimentare si possono rilevare alcune aree all’interno delle quali si sviluppano fattori che rischiano di alterare le condizioni igienico sanitarie dei prodotti.

 

Al fine di prevenire alterazioni sulle produzioni, e assoggettandosi ai sistemi di autocontrollo HACCP, ogni azienda deve applicare un insieme di controlli per stabilire se all’interno del deposito, ovvero nei silos, vi siano situazioni di rischio tali da compromettere l’aspetto sanitario di prodotti come cereali, farine e loro sottoprodotti.

 

Nei silos per cereali, per esempio, il materiale è rifornito dalla cima e rimosso dal fondo.  Il libero scorrimento dei cereali immagazzinati è essenziale e determinante nell’efficienza di un silo. Lo scopo è di far sì che il materiale più vecchio sia utilizzato per primo e non contamini il nuovo.

 

La mancata pulizia dei silos pregiudica l’efficienza dell’impianto e, di conseguenza, il suo corretto funzionamento: problemi di incrostazione di materiali sulle pareti interne del silo possono diminuire la capacità di stoccaggio nel silo stesso.

Oltre alle incrostazioni, all’interno dei silos per cereali sono ricorrenti le contaminazioni, che possono essere di due tipi:

  1. a) le muffe e i batteri: ovvero contaminazioni microbiologiche
  2. b) gli insetti, ovvero infestazioni da parassiti

Gli interventi che si possono attuare per risolvere questi problemi sono diversi:

  • la disinfestazione mediante insetticidi nelle strutture vuote, in assenza delle derrate;
  • la disinfestazione mediante prodotti fitosanitari, ovvero un trattamento rivolto alle derrate vegetali stoccate;
  • la pulizia meccanica, ovvero interventi di spazzolatura, raschiatura e rimozione del materiale di risulta.

 

Quest’ultimo intervento è fondamentale se c’è stata una contaminazione, perché ha lo scopo di rimuovere polveri e residui giacenti dalle partite stoccate precedentemente, in modo da evitare le contaminazioni da muffe e batteri e le infestazioni da insetti.

Questa attività è altamente specializzata e viene svolta con specifiche attrezzature e con personale in possesso di adeguata formazione e attestazioni per il lavoro in spazi confinati.


Vuoi maggiori info sugli Spazi Confinati?

Rivolgiti ad una ditta specializzata


Successivamente all’intervento di pulizia, deve essere effettuata una disinfezione “curativa” o, quantomeno, di “abbattimento” mediante disinfettanti nebulizzati per eliminare o, almeno, per ridurre la presenza di muffe e di batteri.

In ogni caso, la pulizia del silo è fondamentale per evitare malfunzionamenti a tutta la struttura di stoccaggio e, soprattutto, per mantenere le corrette condizioni igienico sanitarie dei prodotti.

 

Gico Systems pulisce e bonifica i silos grazie alla presenza di professionisti formati e specializzati nei lavori in spazi confinati.

CHIEDI UN PREVENTIVO


INVIACI UN MESSAGGIO

Il nostro team di esperti è pronto a risponderti sempre per qualunque necessità ed informazione.

Grazie ad uno staff tecnico altamente specializzato, siamo in grado di offrire un supporto personalizzato su scala nazionale. Gico Systems è infatti presente in tutta Italia e di recente ha potenziato la sua presenza locale con le nuove sedi di MilanoVeneziaFirenzeRoma e Taranto.